L'automobile (2 parte)

La foratura di una gomma è un tema d’importanza maggiore e ricorrente. nel campo dell’automobile.

Quasi tutti siamo stati confrontati almeno una volta nella vita a questo problema. E’ quasi inevitabile nello spostamento in macchina, moto oppure anche bicicletta.

Per rivelare il Principio della foratura – e dei vari problemi legati agli pneumatici – bisogna capire a che cosa serve uno pneumatico.

  • -  Assicura il collegamento del veicolo con la strada.

  • -  Si deforma e si adatta per assicurare l’aderenza a secondo dello

    stato del suolo, delle condizioni climatiche e del trasferimento del

    carico in accelerazione e in frenata.
    - Ammortizzaleirregolaritàdellastradaeproteggecosiilconfort

    del conducente e dei passeggeri.
    Tutto questo è reso possibile grazie alla presenza, all’interno dello

    pneumatico, di uno spazio riempito di aria.

    Una foratura rende lo pneumatico non più funzionale e obbliga a fermarsi perché la ruota tocca direttamente il suolo, dunque provoca un”incontro”. Infatti un incontro può esistere solo nella presenza di “vuoto” tra due elementi.

    Per esempio, la mia mano destra non può incontrare la mia mano sinistra se io stringo un libro tra loro due. Perché si possa compiere un “Incontro”, non ci deve essere niente – solo del vuoto – tra le mie due mani.

    Al livello del Principio, una foratura traduce, dunque, che la vita ci propone di togliere l’aria per permettere un vero incontro.

    In Bioanalogia, l’aria – parte del cielo – si collega, all’esterno, all’energia “Padre”, dunque all’orientamento, al progetto, al futuro.

    Essendo confrontato a questo evento, mi sono dunque chiesto, in che cosa, in quel momento, mi devo fermare (mi devo posare) smettendo – in assenza di aria – di vivere in certi progetti. In che cosa devo essere in

contatto con la realtà concreta, non desiderando nient’altro che questa realtà qui, smettendo di volere adattarmi agli eventi della vita.

E’ la sperimentazione del vuoto.

In riassunto, una foratura ci significa che non siamo- realmente- vivi (impediti nell’andare avanti) quando interponiamo tra noi e la realtà concreta un’interpretazione del futuro che non ha nessuna esistenza in questo momento.

Tradotta in Talento Creativo, la foratura ci propone di sperimentare totalmente la realtà concreta del presente, smettendo di proiettarci in un’interpretazione del futuro, per paura o per sicurezza.

Qualche esempio per illustrare questi propositi:

Roger dirige una piccola impresa di 5 impiegati. La segretaria che lo segue dalla creazione della sua ditta, gli annuncia che deve spostarsi per ragioni sentimentali. Anche se lui è contento per lei, questa notizia lo disturba perché, da una decina d’anni, si è interamente poggiato su di lei per tutto quello che riguarda il funzionamento amministrativo dell’impresa.

Al momento della partenza di questa, organizza una festicciola per ringraziarla della sua collaborazione ma, andando a ritirare toast e sandwiches dalla rosticceria, sale sul marciapiede che non aveva visto e si ritrova con due gomme forate dalla parte destra.

Come interpretare questo evento?

La parte destra corrisponde alla struttura del lavoro, dell’organizzazione: urtare un marciapiede si collega a prendere coscienza dei limiti del nostro modo di funzionare: infatti, salendo sul marciapiede, si esce dalla via.

Si può dire che la vita gli suggerisce che, per evolvere (uscire dalla via), lui deve prendere coscienza dei suoi limiti (urtare il marciapiede) e, smettendo di proiettarsi nel futuro (foratura), deve vivere pienamente quello che la vita gli propone ora.

Per Francesca, è un’importante buca nel lastrico stradale che gli fa scoppiare i due pneumatici del lato sinistro.

In quel periodo della sua vita, lei ha l’intenzione di lasciare il suo compagno ma esita nel passare all’azione.

In effetti, ha sempre vissuto in un’enorme dipendenza affettiva e, anche se il suo compagno la maltratta, lei rimane sempre da lui principalmente per ragioni di confort materiale.

Qual è il significato di questa doppia foratura per Francesca?

La vita gli propone di essere in contatto con la realtà concreta (foratura) della sua vita affettiva (parte sinistra) e di vedere in che cosa la sua paura del futuro gli impedisce di rispettare se stessa.

Avendo integrato il senso di questo evento, Francesca ha deciso di lasciare il suo compagno senza alcuna esitazione e, il mese seguente questa separazione, lei ha incontrato un altro uomo con il quale vive una relazione che gli permette di vivere pienamente la sua vita, nel rispetto di se stessa.

Da qualche tempo, lo pneumatico della parte anteriore destra di Jean-Luc si sgonfia regolarmente senza che lui ne abbia trovato la ragione.

Dopo un mese, va dal suo garagista che gli dice che la valvola dello pneumatico è all’origine del problema.

In quel periodo, Jean-Luc lavora come commerciale in un’impresa, dove la rentabilità dei dipendenti è sollecitata in permanenza. Gli s’impone un aumento continuo delle prestazioni con una corsa al premio.

Da quanto ha occupato questo posto, Jean-Luc si è lasciato travolgere da questo ritmo infernale. Sua moglie gli rimprovera di essersi completamente identificato alla progressione dei suoi risultati, di essere costantemente sotto pressione e di sembrare assente anche quando è fisicamente a casa.

Cosa gli indica il suo pneumatico?

Lo pneumatico anteriore destro si collega all’orientamento nella struttura della sua vita.

La perdita d’aria ci indica in che cosa dobbiamo sempre essere presente nell’incontro con la nostra verità e la nostra realtà concreta.

Il fatto che il suo pneumatico si sgonfia poco a poco, propone dunque a Jean Luc di fermarsi con calma all’interno di se stesso per liberarsi dagli obiettivi di sopravivenza che gli impediscono di vivere la sua vita nel presente.

Questa presa di coscienza è stata benefica per lui: ha immediatamente scelto di occupare una posizione più tranquilla che gli ha permesso di avere più disponibilità di tempo per la sua vita personale.

Come lo possiamo vedere, la rivelazione della legge del Principio è illuminante e ci permette di comprendere tutto quello che ci succede, anche negli eventi del quotidiano, essendo sempre al nostro servizio.

Per concludere il soggetto del giorno, dobbiamo cercare di prestare sempre molta attenzione allo stato dei nostri pneumatici perché ci raccontano il modo con il quale sperimentiamo la vita.

Non dobbiamo accontentarci di sopravvivere adattandoci alle condizioni della vita, abbiamo meglio da farsi: vivere, pienamente, sperimentando il presente.

Stampa Email

Cosa dire di noi

Chi sono gli amici del Piccolo Principe è presto detto: “Oggi più che mai la nostra cultura ci porta continuamente a delegare le nostre scelte per quanto riguarda la nostra salute.......per questo evento c'è il medico. E così anche per la parte spirituale......c'è il prete, e la parte economica......c'è il commercialista e così via. Facciamo sempre più fatica a scegliere per la nostra vita o peggio ancora crediamo di scegliere quando invece non abbiamo sufficienti informazioni per poterlo fare.


AMICIDELPICCOLOPRINCIPE.COM

via Firenze, 33080 Porcia PN - Italia

+39 0422-85.02.03

+39 348-51.61.396

info@amicidelpiccoloprincipe.org


Prego, sentitevi liberi di contattarci!

Come trovarci?