Asma: ce ne sono due tipi

Sintesi Informativa Dott. Ryke Geerd Hamer

La legge ferrea del cancro del 1981 fu l’inizio della Nuova Medicina Germanica. La Nuova Medicina Germanica (GNM) è una scienza naturale empirica e si fonda su 5 leggi biologiche naturali scoperte in modo empirico, applicabili ad ogni cosiddetta malattia.
La causa scatenante di ogni cosiddetta malattia – che noi consideriamo nel frattempo come una fase di un programma Speciale Biologico e Sensato (SBS) – è sempre un conflitto biologico, un evento scioccante – chiamato DHS, che coglie l’individuo impreparato, in “contropiede”. Ogni conflitto ha un contenuto ben preciso che risulta per associazione cioè per un ordinamento di idee involontario.
La DHS lascia delle tracce nel cervello che si possono fotografare con l’ausilio della TAC. Questo relais si chiama, in caso di un SBS, focolaio (Herd) di Hamer (HH). Ad ogni HH appartengono , tra l’altro, un contenuto conflittuale ed un organo ben precisi. Inoltre possiamo determinare se i conflitti sono ancora nella fase attiva (fase-ca) o già nella fase di guarigione (fase-pcl) e se siamo in presenza di aumento cellulare o di diminuzione cellulare.
Se un conflitto colpirà la parte sinistra o destra dell’emisfero cerebrale dipende, oltre che dal lato dominante del paziente anche dalla situazione ormonale (pillola anti- concezionale, gravidanza, menopausa, altre alterazioni ormonali o costellazioni schizofreniche, ma anche la chemioterapia)
Il test dell’applauso è perciò un criterio diagnostico molto importante ed irrinunciabile, per determinare su quale emisfero cerebrale lavora fondamentalmente una persona. Se la mano destra sta sopra, allora si è destrimani. Il mancino trasferisce il conflitto sul lato del cervello opposto rispetto ai destrimani. Da lì in poi tutto decorre esattamente come decorrerebbe nel destrimane il conflitto opposto.
Quindi se una donna mancina patisce un conflitto di spavento improvviso si formerà il focolaio di Hamer (HH) nell’ emisfero cerebrale destro maschile e a livello organico nel relais dei bronchi, invece che in quello sinistro femminile. Nella destrimane invece sarebbe stato colpito il relais della laringe.
L’uomo mancino reagirebbe ad un conflitto di paura nel territorio con il relais della laringe e un destrimane invece con il relais dei bronchi. A livello organico appartengono entrambi al gruppo del neoencefalo, cioè producono nella fase di attività conflittuale ulcera (sensoriale) o paralisi funzionale (motoria) nei relais dei bronchi e/o della laringe. Per questo, nella Nuova Medicina Germanica, non si può proprio lavorare se non si conosce la lateralità dominante, destrimane o mancina. Secondo la seconda legge biologica della natura, ogni programma Speciale Biologico e Sensato è un evento bifasico (prima: „2 malattie”). Vale a dire che ogni SBS ha una fase di conflitto-attivo e una fase di conflitto-risolto, sempre che si arrivi ad una soluzione del conflitto. Ogni SBS che ha una soluzione del conflitto ha anche una crisi epilettica o epilettoide, cioè un punto di svolta della fase di guarigione nel punto più profondo della vagotonia. L’attacco epilettico con crampi muscolari è solo una forma particolare di crisi epilettica, in seguito alla risoluzione di un conflitto motorio.
Crisi simili alla epilessia, cioè epilettoidi, si trovano fondamentalmente in tutti gli SBS, un pò differenti, in tutte le cosiddette malattie che conosciamo, dove però la sintomatologia che prima si chiamava malattia è solo una fase di un programma Speciale Biologico e Sensato.
Anche nell’asma la crisi epilettica-epilettoide ha un ruolo molto importante, assieme alla lateralità dominante del paziente.
Conosciamo 2 tipi di asma:
asma della laringe, con una paralisi della muscolatura laringea nella fase conflitto-attiva e asma bronchiale, con una paralisi della muscolatura bronchiale nella fase conflitto-attiva.
In principio, nell’asma sono possibili le seguenti combinazioni-costellazioni, sia nel laringeo con inspirium prolongato, sia nel bronchiale con expirium prolungato, che conducono all’asma:
A) nell’asma della laringe:
il relais della muscolatura laringea nell’emisfero corticale sinistro si trova in crisi epilettica ma, contemporaneamente, in qualche punto della zona del territorio dell’emisfero corticale destro, c’è un altro focolaio di Hamer, uno qualsiasi, in attività conflittuale.
Con questa combinazione-costellazione si parla di asma laringeo con inspirium (inspirazione) prolungato.
B) nell’asma bronchale:
la situazione è capovolta. Quì il relais della muscolatura bronchiale nell’ emisfero corticale destro si trova in crisi epilettica e, contemporaneamente, in qualche punto della zona del territorio dell’emisfero corticale sinistro c’è un altro focolaio di Hamer qualsiasi in attività conflittuale.
Questa è la combinazione-costellazione per l’asma bronchiale con exspirium (espirazione) prolungato.
Tuttavia quando entrambi, cioè il relais motorio della laringe e il relais motorio dei bronchi, hanno una crisi epilettica, allora si ha un inspirium ed exspirium cronico rinforzato, cioè asma inspiratorio ed espiratorio, laringeo e bronchiale. Questa combinazione-costellazione è chiamata stato asmatico, cioè il paziente ha una mancanza d’aria acuta! Finchè entrambi si trovano “solo” in attività, non succede ancora niente.
Si parla di bronchite spastica quando solo il relais dell’emisfero destro della muscolatura bronchiale ha una crisi epilettica e nei relais dell’emisfero corticale sinistro non ci sono altri focolai di Hamer attivi.
Nella laringite spastica (cosiddetta Krupp) si ha di nuovo il contrario. Qui il relais della corteccia sinistra per la muscolatura della laringe ha una crisi epilettica e nei relais dell’emisfero corticale destro non c’è attività.
Prima non si sapeva perchè il cortisone funzionasse solo su una parte dei pazienti asmatici. Si trattava proprio solo dei casi nei quali il conflitto, su uno o su entrambi gli emisferi corticali, si trovava in crisi epilettica, la quale rappresentava quindi l’attacco d’asma, su uno o entrambi i lati. Il cortisone provocava una recidiva della fase di
attività conflittuale, che era assolutamente insensata biologicamente, ma che portava momentaneamente il paziente fuori dall’attacco d’asma. In presenza di una sindrome dei tuboli collettori renali si verificava spesso un effetto paradossale del cortisone, cioè una ritenzione idrica ancora maggiore.
I cosiddetti asmatici sono coloro che patiscono spesso delle brevi recidive. Per lo più hanno un cosiddetto conflitto in sospeso e significa che il conflitto è continuamente attivo, ma è stato attenuato (cosiddetta “banca”). L’organismo si è quasi regolato con il conflitto. Un tale paziente può assolutamente convivere con un simile conflitto in sospeso per decenni.
Se però il paziente patisce un ulteriore conflitto corticale allora questo si scarica sull’emisfero opposto e questi si trova immediatamente in una cosid. costellazione schizofrenica. In questa costellazione, tuttavia, si formerà solo poca massa conflittuale.
Alcune recidive si possono d’altra parte capire solo se si trovano scrupolosamente tutti i binari collegati al DHS. I binari sono ulteriori aspetti del conflitto o ulteriori percezioni nell’attimo del DHS. L’uomo e l’animale notano nell’attimo del DHS , anche senza esserne consapevoli, le circostanze concomitanti (visive, acustiche, olfattive o tattili), come in una foto istantanea e le conservano praticamente per tutta la vita. Se si ripresenta una di queste circostanze concomitanti, questa può far ritornare tutto il conflitto, come piccola recidiva. Questo significa che da questi filoni di tracce (binari) secondari si può finire nuovamente sul filone, sul tracciato (binario) principale. Da qui il nome di binario.
Ogni recidiva conflittuale non arriva però sommessamente, ma con un rinnovato DHS, dove il DHS recidivante non deve più avere l’intensità emotiva della prima volta. Tutte le allergie che possiamo rilevare con i nostri test allergici sono sempre “ramificazioni di binari secondari” in relazione con un DHS.
Da questo si evince quanto sia importante ritornare sempre al DHS per aver ben presente la situazione, globalmente.
Esempio:
una paziente soffriva già da piccolissima di attacchi d’asma sporadici. Alla fine le fu diagnosticata, come causa scatenante, una allergia ai gatti. Ciò nostante lei si sentiva attratta dai gatti che ogni tanto anche accarezzava. Strano era il fatto che raramente ne pativa attacchi d’asma. Invece aveva degli attacchi proprio quando non veniva in contatto con loro. Quando infine si mise alla ricerca del conflitto constatò con stupore che lei reagiva solo ai gatti neri, e solo di una certa misura oppure quando vedeva casualmente un animale morto sulla strada. Alla fine trovò nelle sue ulteriori ricerche, che da piccolina aveva assistito all’incidente quando un auto travolse e schiacciò (DHS) il suo amato gattino nero, al quale teneva molto. Dell’episodio in sé non non aveva più avuto un ricordo cosciente, perché erano passati ormai più di 20 anni. Nonostante questo reagiva sempre con una recidiva del DHS quando vedeva o accarezzava un gatto nero di una certa dimensione o quando vedeva un animale morto schiacciato sulla strada (binario).
Il DHS è la prova delle associazioni precise della psiche con i conflitti, del cervello con un focolaio di Hamer e degli organi con i nostri binari. Con gli strumenti della Nuova Medicina Germanica, cioè con la conoscenza delle 5 leggi biologiche della natura, e con la conoscenza dei sintomi tipici del decorso sui 3 livelli – psiche, cervello, organo – si può lavorare in modo causale e riproducibile, per la prima volta in medicina.

Stampa Email

Cosa dire di noi

Chi sono gli amici del Piccolo Principe è presto detto: “Oggi più che mai la nostra cultura ci porta continuamente a delegare le nostre scelte per quanto riguarda la nostra salute.......per questo evento c'è il medico. E così anche per la parte spirituale......c'è il prete, e la parte economica......c'è il commercialista e così via. Facciamo sempre più fatica a scegliere per la nostra vita o peggio ancora crediamo di scegliere quando invece non abbiamo sufficienti informazioni per poterlo fare.


AMICIDELPICCOLOPRINCIPE.COM

via Firenze, 33080 Porcia PN - Italia

+39 0422-85.02.03

+39 348-51.61.396

info@amicidelpiccoloprincipe.org


Prego, sentitevi liberi di contattarci!

Come trovarci?