5 Libro Oltre l'ascidia

Copertina Moira

Vuoi comprare il libro? Clicca qui!

PRESENTAZIONE DEL LIBRO

Il Viaggio Comincia

Sono stata affascinata per molto tempo dal ruolo giocato dai riflessi nel gettare le basi per l'apprendimento, l'elaborazione sensoriale, le emozioni e il comportamento. Questo fascino cominciò all'inizio del 1998, quando uno dei miei (io preferisco pazienti) clienti di kinesiologia, un bambino di dieci anni che a scuola era sempre in difficoltà, mi disse: "Ho pensato a questo, Moira. Quando l'insegnante mi urla contro mi disturba e così io disturbo gli altri".

Mi venne in mente un brevissimo articolo, inviatomi da uno dei miei colleghi, sul Riflesso di Moro e sul Riflesso Tonico Asimmetrico del Collo (RTAC), che descriveva proprio questo tipo di comportamento. Così, con gli strumenti che avevo all'epoca, lavorai con questo ragazzo per integrare il suo Riflesso di Moro.

Quando lo vidi la settimana successiva, il cambiamento era notevole. Era così felice: non aveva avuto problemi per tutta la settimana. Sua madre era estasiata, perché non era stata chiamata né dalla scuola né da nessuno dei centri di apprendimento che il figlio frequentava. Era molto più rilassato e centrato e mi disse che ora, in qualche modo, era in grado di controllare più facilmente il suo comportamento, di non arrabbiarsi e di non prendersela con gli altri.

Non avevo idea del perché con questo ragazzo il lavoro con il Moro avesse avuto così tanto successo, ma volevo vedere se riuscivo a scoprirlo. Cominciò così un viaggio infinitamente intrigante e genuinamente emozionante. Per questo oggi, vent'anni dopo, sapendo che non posso più rimandare la tappa successiva del viaggio, inizio col mantenere la promessa fatta a tutti voi, che lo avete chiesto e molte volte implorato: realizzare questo libro.

Per molti versi sarà un libro di storie. Le storie di persone, giovani e meno giovani, che sono profondamente cambiate grazie al modo in cui lavoriamo con i movimenti del programma di Rhythmic Movement Training International (RMTi) e alla particolare attenzione con cui osserviamo con quali risorse ogni persona con cui lavoriamo deve affrontare il cambiamento e rafforzare le basi per imparare a essere sicuro nel mondo. Molte delle storie parlano del mio viaggio personale e di come l'integrazione dei riflessi è stata importante per cambiare il modo in cui io stessa vivo il mondo.

Allora, perchè "Oltre l’Ascidia"? Le ascidie sono creature affascinanti, che nascono con un cervello molto rudimentale che permette loro di spostarsi sul fondo del mare per trovare un posto permanente in cui vivere. Non si muoveranno più da questa posizione e quindi non avranno più bisogno nemmeno del loro cervello più rudimentale: di conseguenza, esso si dissolverà. Il capitolo 3 fornirà qualche informazione in più su queste affascinanti creature.

Che Cosa è Rhythmic Movement Training?

Rhythmic Movement Training (RMT) è un programma di integrazione riflessa basato su movimenti che replicano i nostri primi movimenti fetali e neonatali, per stabilire, rafforzare o riqualificare le basi della postura, la maturità del sistema nervoso centrale (SNC), la funzione vestibolare, l'elaborazione sensoriale, la memoria, l'apprendimento, le emozioni e il comportamento.
Questi movimenti vennero ideati in Svezia negli anni '70 da Kerstin Linde, una terapeuta autodidatta. Il suo lavoro, cui originariamente aveva dato il nome di Pedagogia del Movimento Ritmico, diventò in seguito la Dottrina dell'Armonia.

RMT, così come è praticato dai consulenti RMTi, utilizza un processo educativo, non un protocollo medico. Secondo noi i riflessi primitivi mantenuti non sono una malattia, bensì un riflesso del programma innato che esiste in tutti noi e che deve ancora essere completato, in modo da avere le migliori basi per ottenere il controllo posturale e il movimento coordinato di cui abbiamo bisogno per stare in posizione eretta nel mondo, senza stress e tensione.

RMTi prende in prestito dalla filosofia della kinesiologia un approccio olistico che facilita il cambiamento, in modo da portare nuovi equilibri e possibilità a disfunzioni e problematiche. L'obiettivo di RMTi è quello di aprire la possibilità di superare più efficacemente le problematiche di apprendimento, di comportamento e gli squilibri neurologici. RMTi si sforza di comprendere e lavorare con le cause neurologiche alla base di questi problemi e condizioni, piuttosto che curarne solo i sintomi.

RMTi riconosce inoltre come il movimento coordinato, fluido e ritmico, sia alla base di un’efficiente elaborazione sensoriale, della crescita neurologica, dello sviluppo emotivo e di come impariamo a comportarci e a vivere nel mondo. Per noi si inserisce nella parte che si riferisce alla natura nel dibattito natura vs. educazione. Senza dubbio l'educazione gioca un ruolo importante nel modo in cui impariamo a vivere nel nostro mondo. Tuttavia l'integrazione del programma innato dei riflessi primitivi è fondamentale per darci le risorse fisiche necessarie per poterci muovere nella vita in modo integro e stabile.

RMTi è un approccio sistemico, basato sulla consapevolezza che le nostre capacità fisiche, emotive e mentali sono fondamentalmente connesse e che i nostri primi movimenti costituiscono la base per lo sviluppo neurologico e hanno un impatto diretto sulla nostra organizzazione fisica, emotiva e intellettiva. RMT lavora per integrare sia i riflessi intrauterini che quelli primitivi, rafforzando i riflessi posturali e permanenti per sviluppare la postura, la coordinazione, l'equilibrio e il tono muscolare, con l’intento di rafforzare e organizzare i percorsi neurologici: il che porta allo sviluppo di buone capacità per quanto concerne il movimento volontario. Fondamentale per fare ciò è trovare il ritmo, la coordinazione e la fluidità del movimento (Moira Dempsey)

Stampa Email

Cosa dire di noi

Chi sono gli amici del Piccolo Principe è presto detto: “Oggi più che mai la nostra cultura ci porta continuamente a delegare le nostre scelte per quanto riguarda la nostra salute.......per questo evento c'è il medico. E così anche per la parte spirituale......c'è il prete, e la parte economica......c'è il commercialista e così via. Facciamo sempre più fatica a scegliere per la nostra vita o peggio ancora crediamo di scegliere quando invece non abbiamo sufficienti informazioni per poterlo fare.


AMICIDELPICCOLOPRINCIPE.COM

via Firenze, 33080 Porcia PN - Italia

+39 0422-85.02.03

+39 348-51.61.396

   amicidelpiccoloprincipe@gmail.com


Prego, sentitevi liberi di contattarci!

Come trovarci?