Governi mondiali: salvate l’accordo di Parigi

Tra 67 giorni Trump diventerà Presidente e potrà iniziare la sua guerra contro l’accordo globale sul clima. Ma prima che distrugga tutto quello per cui abbiamo lottato, questa settimana possiamo convincere i governi ad accordarsi su un piano concreto per una transizione verso le energie pulite.

Germania, Cina, India, Brasile e anche l’Italia, assieme ai paesi più a rischio per il cambiamento climatico, stanno partecipando ad un vertice per definire nei dettagli il loro impegno per il clima : se interveniamo ora in massa possiamo spingerli a mettere al sicuro il piano per il 100% di energie pulite, usare la loro influenza per farlo rispettare anche agli USA, e affrettarsi a spingere l’economia mondiale verso soluzioni sostenibili, un processo che Trump non potrà fermare.

È possibile ottenere una nuova presa di posizione inequivocabile sulla lotta ai cambiamenti climatici, anche a prescindere da quello che farà Trump. Rendiamo questo appello enorme, per dimostrare che combatteremo fino alla fine per tutto ciò che amiamo -- lo consegneremo direttamente ai governi.

 

Stampa Email

Fermate il festival della carne di cane di Yulin!

Al Presidente cinese Xi Jinping, al Governatore della provincia di Guangxi Chen Wu, e ai membri del Governo Centrale cinese:

"Siamo cittadini di tutto il mondo profondamente disturbati dagli abusi e dal consumo di carne di cane al festival di Yulin e vi chiediamo di agire urgentemente per vietarlo. Milioni di cittadini cinesi sostengono la proposta di legge per fermare l’industria della carne di cane e ci uniamo al loro appello per fermare questo mercato crudele."

Maggiori informazioni: guarda il video shock (non per tutti)

Tra poche settimane ci sarà di nuovo il festival della carne di cane di Yulin dove migliaia di animali vengono rapiti e bastonati a morte. E poi appesi a dei ganci al mercato, spellati e venduti per essere mangiati.

Una sofferenza brutale -- nuove ricerche mostrano che in termini di emozioni, il cervello dei cani è molto simile al nostro. E se accettiamo che sono esseri con pensieri ed emozioni, la tortura di questo “festival” è inimmaginabile.

Da tutta la Cina migliaia di cittadini stanno protestando per fermare il massacro ma quello che interessa alle autorità è l’immagine internazionale del Paese, dopo tutto il lavoro che hanno fatto per migliorarla. Per questo siamo fondamentali: facciamogli capire che il mondo è inorridito dal massacro di cani e cuccioli e chiede che venga fermato subito!

Appena avremo i numeri pubblicheremo pagine a pagamento sui giornali, lavoreremo con personaggi famosi e lanceremo il primo sondaggio nazionale e indipendente sul consumo della carne di cane in Cina: terremo l’argomento sulle prime pagine finché non saranno costretti ad agire.


Firma cliccando qui: fermate il festival della carne di cane di Yulin!

 

Stampa Email

UE: proteggete salute e ambiente dalla Monsanto!

c’è un erbicida che gli scienziati hanno detto essere “probabilmente cancerogeno” e che è talmente diffuso che è stato trovato anche nel sangue umano, senza che nessuno di noi sappia di esservi esposto.

Ora, per la prima volta, il glifosato potrebbe essere messo al bando -- GRAZIE ALLE NOSTRE INCREDIBILI MOBILITAZIONI!

È da un anno che la Monsanto pressa l’Europa per il rinnovo della licenza di questo veleno, ma ogni volta siamo riusciti a bloccarli. Ora, tra pochi giorni, ci sarà l’ultimo tentativo di rinnovo e le multinazionali della chimica stanno facendo di tutto per ottenerlo.

Ma la pressione dal basso sta funzionando e, contro ogni previsione, abbiamo un’incredibile possibilità di vincere. 

Il voto è tra 4 giorni! Firma ora, tutti assieme possiamo togliere questo veleno dalle nostre tavole. E ogni firma conta: le mostreremo tutte su degli schermi mentre i rappresentanti dei paesi europei staranno entrando nella sala del voto:

https://secure.avaaz.org/it/stop_glyphosate_loc_eu/?bUjRAab&cl=10084259539&v=77184

Siamo tutti a rischio e non solo per la nostra salute: l’agricoltura su scala industriale che si basa sull’uso massiccio di prodotti chimici produce un terzo delle emissioni di gas serra ed è devastante per gli ecosistemi e la biodiversità. Prima smetteremo di usare il glifosato e meglio sarà. È una sfida cruciale per il nostro futuro e questo enorme movimento che è nato contro il glifosato può essere la chiave per vincere. 

Un anno fa il rinnovo era dato per sicuro, con una decisione che sarebbe stata presa in silenzio e a porte chiuse. Ma poi ci sono state la nostra petizione, decine di migliaia di telefonate, email e post sui social network a tutti i politici europei e nazionali, manifestazioni e proteste e un movimento che ormai comprende centinaia di organizzazioni… tutti assieme abbiamo reso possibile quello che sembrava impossibile, e ora manca pochissimo.

La Monsanto però è una delle aziende più potenti del mondo, e il glifosato sta alla base del suo impero perché porta miliardi di introiti ogni anno. Per questo dobbiamo far capire a chi prenderà questa decisione che un numero senza precedenti di cittadini chiede di dare priorità al principio di precauzione invece che ai profitti di una multinazionale. Unisciti e condividi con tutti:  

https://secure.avaaz.org/it/stop_glyphosate_loc_eu/?bUjRAab&cl=10084259539&v=77184

Vincere contro Monsanto in Europa significa fare un primo fondamentale passo verso un Pianeta senza glifosato. E significa anche sfidare il modo assurdo in cui queste sostanze vengono usate e approvate, e cominciare a riprenderci le nostre democrazie dal controllo delle grandi multinazionali. È davvero la nostra occasione per cambiare il futuro del nostro cibo, facciamo di tutto affinché accada!


Firma cliccando qui: proteggete salute e ambiente dalla Monsanto!

 

Stampa Email

4 Libro Il racconto del fiume amico del dott.Hamer

Vuoi comprare questo o altri libri? Clicca qui!

Questo è in racconto illustrato per accompagnare i più piccoli alla conoscenza delle Leggo Biologiche che la Vita ci ha messo a dsposizione. All'interno del libro si trova un fascicolo che , oltre a descrivere il racconto letteralmente, aiuta il genitore ad accompagnare il 'cucciolo' nella comprensione delle Leggi che regolano la malattia, dunque la Vita.

PRESENTAZIONE DEL LIBRO

Gildute: "e cosa dire di Carlo? Della sua voglia di condividere, comunicare e trasmettere tutto quello cha ha esplorato, analizzato e scoperto nel suo percorso professionale e di vita. Faceva già parte di lui, questo modo di vedere le cose, che non potevi che venirne attratto!!! Tutto ha un senso ed ogni esperienza ci può arricchire, complice la nostra consapevolezza. Ha scavato nelle radici di molte persone per smuovere muscoli e anime. Ad altre ha sfiorato delicatamente la pelle perché capito che oltre non era lecito andare. Spesso ha solo prestato ascolto, accenni del capo e sorrisi. Ho sentito singhiozzi soffocati e condiviso risate contagiose.. Ho visto abbracci esplosivi e dimostrare infinita gratitudine. Qualcuno ha vomitato rabbia. Qualcun altro delusione, sconforto, tristezza. E lui ha raccolto tutto..... perché..... aveva un senso".  

Ornella: "la condivisione è un punto fondamentale nell’attività di Carlo. E come non essere d’accordo? Del resto, quando si scopre o si fa esperienza di qualcosa che potrebbe tornare utile anche agli altri - e la doniamo - mica la perdiamo! Anzi, è sicuro che si moltiplicherà a vista d’occhio. Certamente poi ognuno è libero di decidere cosa fare! Il libero arbitrio vale sempre. Ma permettere ad altri di poter scegliere, beh, la ritengo una gran bella cosa. E se queste scelte fossero determinanti per la nostra salute e per la nostra crescita personale di donne e uomini del mondo? E se ci abituassimo già da piccoli - avendo gli strumenti necessari - ad affrontare con responsabilità le varie prove che ci attendono nel corso della nostra esistenza? Ancor meglio, direi! Ricordiamoci che la vita è molto più saggia di noi e ci offre sempre le esperienze che siamo in grado di accogliere. Ho il piacere di introdurvi alla scoperta del dottor G. Hamer, che Carlo ha sapientemente semplificato affinchè sia chiaro/comprensibile a tutti i bambini: a quelli piccoli e a quelli più grandi. Buona lettura, con occhi, orecchie e cuore aperti. Grazie"! 
                                                                                                 

Stampa Email

Altri articoli...

Cosa dire di noi

Chi sono gli amici del Piccolo Principe è presto detto: “Oggi più che mai la nostra cultura ci porta continuamente a delegare le nostre scelte per quanto riguarda la nostra salute.......per questo evento c'è il medico. E così anche per la parte spirituale......c'è il prete, e la parte economica......c'è il commercialista e così via. Facciamo sempre più fatica a scegliere per la nostra vita o peggio ancora crediamo di scegliere quando invece non abbiamo sufficienti informazioni per poterlo fare.


AMICIDELPICCOLOPRINCIPE.COM

via Firenze, 33080 Porcia PN - Italia

+39 0422-85.02.03

+39 348-51.61.396

info@amicidelpiccoloprincipe.org


Prego, sentitevi liberi di contattarci!

Come trovarci?